Architettura
Piazza Mattarella_Parma
P.zza Matteralla si trasforma in un’aiuola musicale, un giardino delle biodiverisità, dove i bambini possano imparare attraverso l'emozione del tatto, del profumo e la magia dei colori, delle piante autoctone utilizzate come sistemazione a verde. Una piazza dove i cittadini possano vivere un vero e proprio spazio pubblico, aperto alle contaminazioni; un paesaggio urbano popolato dalla natura, con terra e acqua, schermato dai rumori della città e segnato dal calore della gioia. Un salotto urbano senza troppi fronzoli, poco modaiolo e tanto colorato, uno spazio da usare e vivere come il giardino di casa.
Un esplicito tributo al maestro Verdi si attua con la trasposizione del secondo atto della Traviata, in particolare nei passi delle zingarelle e dei matadores, per il disegno e la scansione della pavimentazione.